STEVE WYNN ITALIA

Steve Wynn Italian Fansite

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Diary 2010-12-07 - The End Of The Road

2010-12-07 - The End Of The Road

E qual'è il modo migliore per terminare un divertente, pieno di successo, pieno di storie, diario del tour che è durato lo spazio di cinque settimane, percorrendo 11 paesi per 29 shows in 31 giorni?Perchè, naturalmente! con un fine mattina di una domenica a Madrid di fronte ad una stanza piena di genitori e bambini.

Proprio quando pensi che l'intero libro su questo genere di cose sia stato scritto, qualcuno trova un nuovo modo di riempire un'altra pagina. E 'stata appena 36 ore dopo la chiusura della serie "regolare" dei concerti dei Miracle 3 con un concerto selvaggio venerdì sera presso il club Helldorado a Vitoria. Questo è uno di quelli che rimarrà. Show molto affollato e selvaggio con la band a pieno regime e il pubblico che chiedeva sempre ancora qualche pezzo. Abbiamo suonato quattro bis-che non accade mai. Che non dovrebbe mai accadere. Quattro bis sono semplicemente ridicoli. Ma quando il pubblico non si ferma, proprio non si ferma a chidere ancora, potrebbe sembrare rude nascondersi nel backstage e fare finta di non sentire. Una travolgente "500 Girl Mornings" è stata l'ultima canzone che Erik, Linda, Jason ed io abbiamosuonato assieme.

Ad ogni modo era la fine del tour e le ore di oggi con i bambini sono state un bel post scriptum. Jason ed io ci siamo seduti uno di fianco all'altro, suonando una setlist completamente diversa dal resto del tour, in acustico (io) ed elettrico (Jason). Cosa abbiamo suonato?

  • The Days Of Wine And Roses
  • Tuesday
  • Walking The Dog (Rufus Thomas)
  • Fernando
  • Candy Machine
  • Wait Until You Get To Know Me
  • Sweetness And Light
  • The Mighty Quinn (Dylan)
  • Werewolves Of London (Zevon)
  • If It Was Easy, Everybody Would Do It
  • Kerosene Man

Encore:

  • Obladi-Oblada

Ce ne potrebbero essere state una o due di più. Ho parlato più spagnolo che in qualsiasi altro show ed è stato allo stesso tempo divertente, criptico, pazzo, imperscrutabile, interessante o una parte o una combinazione di quanto sopra. Molti dei genitori mi hanno detto che era il loro primo concerto rock per i loro bambini e ciò mi ha reso felice e mi ha ricordato di quando ho visto il mio primo show-Delaney e Bonnie alla UCLA's Royce Hall nel 1969. Non credo che abbiano suonato nessuna canzone di Warren Zevon quel giorno.

E questo, amici miei del blog, è quanto. La band e io siamo in attesa dell'apertura dei ristoranti di Madrid, attorno alle 8.30 pomeridiane-che è l'equivalente del Senior's Early Bird Special qui. Noi brinderemo al bel tour, a bei ricordi e, naturalmente, a tutti voi. Ci vediamo al prossimo tour. 


you can read the original entry here