STEVE WYNN ITALIA

Steve Wynn Italian Fansite

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Diary 2011-03-29 - The Baseball Project's Spring Training Report

2011-03-29 - The Baseball Project's Spring Training Report

Abbiamo appena finito due settimane di tour non convenzionali, che principalmente si sono tenute ad Austin al South By Southwest e a Phoenix al baseball's Spring Training. Negli ultimi 12 giorni io ho suonato personalmente 21 set di musica ed ho incontrato molti momenti e situazioni che raramente accadono in tour:

28-11) CONCERTI DI GIORNO-14 dei 21 set si sono tenuti molto prima del tramonto, molti dei quali attorno a mezzogiorno. Non penso in passato di aver così spesso indossato occhiali da sole sul palco ma sicuramente sono stati il trucco per proteggersi dal sole dell’Arizona e del Texas e consentire una sveglia ed un caffè tranquilli. Nel frattempo tutto questo sole ha portato al fatto che

28-22) CI SIAMO TUTTI ABBRONZATI-Chi mai si abbronza in tour? Stai nei club, nelle stanze di hotel, nei furgoni e ceni a tarda ora. Il sole è un qualcosa che incontri mentre passi dal furgone aella stazione di servizio e ritorno. Ho visto una nostra foto dell’altro giorno ed ho pensato che fosse una pubblicità del Club Med.

3) HO AVUTO MODO DI FARE UNA TELECRONACA-il commentatore dei Chicago Cubs Len Kasper ha avuto me,  Scott e Linda nella cabina di commento due volte durante la nostra settimana in Arizona e la seconda volta mi ha consentito di rompere il ghiaccio e provare. Me la sono sudata raccontando una battuta di Austin Kearns contro Carlos Zambrano che si è tradotta nella conquista della prima base. Penso di essermi comportato bene, ma come ho ditto a Len, non sono in procinto di lasciare il mio lavoro notturno.

28-3

4) ECCEZIONALE NEL NOSTRO CAMPO-gioco di parole, lo so, ma siamo stati sul campo un paio di volte per cantare l’inno nazionale (con banjo ed alcune armonie carine) e  "Take Me Out to the Ball Game." Spero l’anno prossimo che mi sia consentito di dare l’avvio ad un inning. Mi sembra che sia l’unica cosa da fare rimasta..

28-45) DUE NOTTI AL TRADER VIC'S-se c’è una cosa che Peter ama, è il it's Trader Vic's, il venerabile rifugio per  Tiki drinks e snack Chinesi. Le star del cinema cenano là, l’ho frequentato per la maggior parte degli anni 80 e Warren Zevon l’ha citato in “Werewolves of London". Abbiamo individuate uno a Scottsdale prima del nostro concerto lo scorso venerdì ed abbiamo finito la serata fra Zombies, Mai Tais e Suffering Bastards. Siamo stati così bene che siamo tornati la sera seguente. Le costolette di maiale mi hanno salvato dal sentirmi troppo male questa mattina.

28-56) ABBIAMO FATTO DA SPALLA A HITCHCOCK-Beh, Peter e Scott l’hanno fatto tutto il tempo ma al Barrio Viejo festival a Tucson lo scorso sabato, anche Linda ha suonato per la maggior parte del set ed io e Howe Gelb li abbiamo raggiunti per alcuni brani. Ad un certo punto eravamo tutti sul palco a cantare "Kung Fu Fighting" con Robyn, qualcosa che mi sarebbe potuto sembrare probabile come fare una telecronaca dei Cubs  quando ero un fan e "Underwater Moonlight" era appena uscito. Fantastico festival, ad ogni modo, culminate in un fantastico set dei Calexico che si è concluso con una fantastica versione di “Instant Karma" con Robyn alla voce principale.

7) ABBIAMO FREQUENTATO IL NOSTRO MAGO DEL SITO WEB-Stranamente nel corso degli anni ho trascorso relativamente poco tempo con Daneane Gallardo, il nostro fidato amministratore del sito web nonchè guru. Ma siccome lei vive in Arizona ed è una grande fan del baseball, le ho chiesto di venire a seguire la nostra avventura allo Spring Training. Lei ha fatto un lavoro stellare catturando gli eventi della settimana e diffonderà testimonianze audio e video durante la prossima settimana. Siamo anche stati a vedere i Reds contro I Diamondbacks con lei e suo padre. E lei ci ha dato un pò di merchandise su Bob Marley veramente forte (il suo altro lavoro è organizzare il sito di Bob Marley). Grazie, D!

8) SIAMO STATI FUORI-E 'un lusso assoluto a spendere fino a quattro giorni (come abbiamo fatto ad Austin) o cinque giorni (Phoenix) in un unico luogo, ma ci ha anche lasciati pronti per nuove avventura, nuove città, nuovi fans, nuovi snack, nuove prospettive e la possibilità di lasciare che le nostre vistose abbronzature scemino un po’. E con questo stiamo andando verso Ovest e ci prepariamo ad iniziare il nostro tour di dieci giorni sulla West Coast. E’ tempo per noi di tornare ai nostri tradizionali orari da vampiri ed esplorare l’altra metà dell’orologio.